La Galleria delle Cose Scritte

Battista si cacciò il cappello sugli occhi, sistemò davanti al naso il foulard e per il resto della mattina solcarono il deserto, simili a spettri in fuga da qualcosa, immersi in onde sferzanti di fine polvere rossa. Laddove i teschi dei leptodonti e gli scheletri contorti di altre creature grandi quanto balene segnavano i confini sfumati tra la terra e il cielo…

1NR1 – Il codice dell’espiazione

Terra, anno 3065. La razza umana prospera nei Seaport che orbitano attorno al pianeta, lasciando la superficie terreste ai derelitti, ai fanatici religiosi e alle legioni di angeli neri che l’hanno infestata. Eppure esiste ancora qualcosa di valore: l’Unonoctio, il petrolio del terzo millennio, conteso da Vatican City e dalla confederazione dei Seaport. Dopo che l’ultima estrazione si è trasformata in una carneficina, Ron Kasemero, mercenario del Rock&Roll Seaport, viene accusato di aver sabotato la missione e condannato alla reclusione sulla Terra. Viene quindi bandito dal suo spazioporto e separato da Lavinia, altra superstite del massacro e sua amante segreta. Comincia così la sua nuova vita da prigioniero nella landa paludosa e invivibile che un tempo era stato un gioiello splendente dell’Europa: la Toscana. Eppure la sua passione è solo all’inizio. Anche Lav è stata imprigionata da qualche parte e l’unico scopo di Ron è quello di salvarla da un destino forse peggiore della morte…Tra creature apocalittiche, umani ricombinati e guerriglieri senza morale, Ron metterà a rischio la sua vita, che forse è l’unica speranza per l’intera razza umana…

Titolo Libro

N di MeNare (Lethal Books Vol. 0)

N di MeNare è la migliore accozzaglia di narrativa action italiana che potrete sperare di leggere oggi. No doubt about it. Nerdheim, Pacchiarotti, Gonnella, Longo, Hoffmann, Berti, Andruccioli, Recchia, Mazza, Sensolini, Korami, Mala Spina, Forlani, Morellini, Silvestri, Della Rossa.

Sedici penne, coraggiose e selvagge. Sedici stili diversi. Una sola parola d’ordine: il Fantastico. Un pic-nic di autrici e autori, dove vi abbufferete con generose porzioni di avventura, di alieni, di meretrici, di eroi ipertrofici e di sommi poeti in veste cult, il tutto mentre starete stravaccati in mezzo a un prato che più weird non si può.

Da miniere naniche di rimando chiaramente fantasy, vi toccherà passare per deserti dove sono affondate misteriose spaceships, per poi finire le giornate in futuribili terre italiche o in qualche bordello ai confini del mondo. In mezzo a tutto ciò, statene certi, troverete pane per i vostri denti.

Spade e fucili al plasma, espliciti richiami lovecraftiani, donzelle poco nobili, artefatti magici, motoseghe futuristiche sempre cariche e ronzanti e inquietanti xenomoprhi in salsa western: tutti pronti a danzare con voi. Ma attenzione, perché quanto leggerete non farà altro che farvi venire voglia di una cosa sola: meNare il primo che si azzarderà a dirvi che la letteratura di genere non è letteratura degna di essere considerata.

Lasciate ordunque ogni speranza, o voi che hasta la vista, baby: N di MeNare non farà prigionieri, solo accoliti. E alla fine di ogni storia, per sedici volte -sedici- sentirete una vocina, sempre la stessa, che vi sussurrerà all’orecchio il solito vecchio ritornello: Insert Coin to Play Again.

A voi non resterà altra scelta che assecondarla.

Titolo Libro
Share This